Italian - ItalyEspañol(Spanish Formal International)French (Fr)English (United Kingdom)



PRENOTAZIONE ON LINE - BOOK ON LINE


IL POSTO MIGLIORE PER VISITARE FIRENZE E LA TOSCANA A BASSO PREZZO!

7 notti in camera doppia: 420,00€ 350,00€ DA QUESTO MESE A € 340.00!

(i prezzi sono da intendersi PER CAMERA!)

per informazioni contattaci:

info@residencesangiovanni.com

-

THE BEST PLACE TO VISIT FLORENCE AND THE TUSCANY SPENDING LESS!

7 nights in double room: 420,00€ 350,00€ FROM THIS MONTH JUST € 340.00 !

(prices are intended PER ROOM!)


to have any information:

info@residencesangiovanni.com

J!Analytics

Residence "San Giovanni" - Residence Arezzo

arezzo

 

AREZZO


 

Per raggiungerla…

Arezzo dista dal Residence San Giovanni circa 37 km ed è facilmente raggiungibile in 30 minuti in macchina o con il treno.

 

Arezzo è una città che vanta origini antiche, come testimoniano i numerosi ritrovamenti etruschi. Si cinse di mura nel periodo romano: possiamo ammirare come splendido cimelio dell’epoca l’Anfiteatro che sorge nella zona meridionale della città murata. Più tardi, in epoca medievale, garantivano l’accesso alla città le quattro porte che ancora oggi danno il nome ai quattro quartieri aretini che si contendono la vittoria alla celebre Giostra del Saracino: Porta Crucifera, Porta San Clemente, Porta Santo Spirito e Porta San Lorentino. Il Saracino, gioco cavalleresco che affonda le proprie origini nel Medioevo, si svolge due volte all’anno, a Giugno e a Settembre, nel suggestivo scenario di Piazza Grande, luogo in cui sono state girate alcune celebri scene del film di Roberto Benigni, “La vita è bella”. Volgendo gli occhi dalla piazza si possono notare le celebri Logge del Vasari: il pittore, scultore, architetto e trattatista nacque e visse ad Arezzo, dove ancor oggi è possibile ammirane la casa. Proseguendo da questa piazza si trovano il Prato e la Fortezza Medicea, ideali per fare una fresca sosta, ammirando il gruppo scultoreo dedicato a Francesco Petrarca, al quale la città di Arezzo diede i natali. Ma ciò che c’è di più particolare ad Arezzo lo si può ammirare all’interno delle chiese che costellano il centro storico: la bellissima chiesa di San Domenico, che ospita il celebre crocefisso di Cimabue, la chiesa di San Francesco, che cattura gli occhi del turista con il ciclo di affreschi di Piero della Francesca, “La Leggenda della Vera Croce”, o la Pieve di Santa Maria. Arezzo è stata in passato, ed è tutt’oggi, città dell’oro e principale centro di produzione e vendita di questo prezioso metallo, insieme a Vicenza. Ne è una testimonianza la prima azienda orafa di Arezzo, la UnoAErre (adesso meglio nota come Gori e Zucchi e leader mondiale dell’oreficeria),la quale ha anche inaugurato ad Arezzo il primo museo italiano dell’oreficeria.

Cosa visitare...

* La chiesa di San Francesco (con il ciclo di affreschi di Piero della Francesca, "La Leggenda della Vera Croce")

* Corso Italia

* Pieve di Santa Maria

* Piazza Grande (dove si svolge la Giostra del Saracino)

* Il Prato e la Fortezza

* Il Duomo

* La Chiesa di San Domenico

* La casa del Vasari

* L’Anfiteatro

* Museo Archeologico Nazionale "Gaio Clinio Mecenate"

* Museo dell’Oro Gori e Zucchi

 

LA PROVINCIA DI AREZZO

La provincia di Arezzo può essere considerata da molti punti di vista come riassunto delle bellezze artistiche, storiche e naturali della Toscana: è, difatti, una delle regioni più conosciute e più amate dai turisti di tutto il mondo.

La campagna attorno ad Arezzo è disseminata di cittadine e paesi ricchi di fascino: Cortona, Castiglion Fiorentino, Sansepolcro, Monte San Savino, San Giovanni Valdarno e la piccola Cennina sono solo alcuni dei più conosciuti. Castelli feudali e chiese del primo Medioevo, siti storici come il Santuario della Verna e l'Eremo di Camaldoli sono luoghi di intensa spiritualità che si trovano nei dintorni del capoluogo. Questo ci ricorda che la provincia di Arezzo è stata anche un importante luogo di pellegrinaggio.

L' altra principale attrattiva della provincia aretina è senza dubbio il paesaggio, con la sua molteplicità di scenari. Le aree intorno ai fiumi Arno e Tevere, che scorrono nella provincia, sono diverse l' una dall' altra. Il Valdarno superiore, il Pratomagno, il Casentino, la Valtiberina e la Val Di Chiana si presentano come regioni in miniatura sia in termini geografici sia per le qualità individuali e le storie delle loro genti. Il Valdarno superiore, ad esempio, immerso nella campagna e densamente popolato, contrasta con le selvagge foreste del Casentino abitate in passato da branchi di lupi. Nel Sud troviamo gli ampi spazi della Val Di Chiana i cui territori inospitali e paludosi furono bonificati dall'uomo. Le rotondeggianti colline della Valtiberina, d' altra parte, sono l' assaggio del paesaggio al confine con l' Umbria.

I visitatori della Provincia si troveranno circondati dalla natura in tutto il suo splendore e da una moltitudine di tesori culturali. Come luogo natìo di Piero Della Francesca, Giorgio Vasari, Pietro Aretino, Guido Monaco, Guittone d'Arezzo, Masaccio, Mecenate, Andrea Sansovino, Luca Signorelli, Pietro da Cortona probabilmente di Paolo Uccello ma sicuramente di Petrarca e Michelangelo, la provincia di Arezzo non solo tiene viva una ricca eredità artistica ma è anche onorata di preservare l'ambiente naturale, creando non meno di dodici aree naturali protette.

 


Copyright © Residence San Giovanni